Share:

Strategie di sviluppo e investimenti in alta qualità nel convegno di CO.N.A.P.I.

Crisi globale e prospettive di ripresa; dall’articolo 18 al nuovo contratto a tutele crescenti; pari opportunità e Jobs Act; disoccupazione giovanile e relative misure di contrasto – da “garanzia giovani” al progetto 30+ – e nuove strategie per lo sviluppo: dinamiche, flessibili e che abbiano, soprattutto, nella formazione di qualità e certificata un perno fondamentale. Ancora: asseverazione e processi di standardizzazione dei sistemi aziendali in funzione della tutela, ottimizzazione e sviluppo; ruolo e prerogative di EBINART( Ente Bilaterale Nazionale per l’Artigianato e il Terziario).

Strategie di sviluppo e investimenti in alta qualità nel convegno di CO.N.A.P.I.

Questi, i temi principali al centro del 1° convegno promosso dal CO.N.A.P.I. L’Aquila, associazione sindacale datoriale, tenutosi presso la sala convegni del Centro fieristico di Avezzano, nel corso della giornata inaugurale della 4ªedizione della Fiera campionaria “Magia del Fare”. Il convegno è stato patrocinato dal Comune di Avezzano ed accreditato dall’Ordine dei consulenti del lavoro dell’Aquila, dall’ Ordine degli avvocati di Avezzano e dall’Ordine dei commercialisti e revisori contabili di Avezzano.

Sul tema della formazione certificata un duro monito è venuto dalla dott.ssa Rosa Pestilli, presidente CO.N.A.P.I. L’Aquila, autrice del libro dal titolo: ‘ “Modello 231”, l’azione preventiva che tutela l’azienda’, professionista di chiara fama e di riconosciuta esperienza in ambito giuridico-aziendale e nella stessa Formazione. “ Abbiamo voluto procedere con ordine al fine di poter operare al meglio nel territorio, per questo abbiamo atteso prima di scendere in campo come CO.N.A.P.I., consapevoli di uno stato di fatto estremamente penalizzante per le aziende e i lavoratori, ma anche per i professionisti che vengono indotti in errore da certi sistemi – ha spiegato la Presidente –  Parlo dei sedicenti ‘ centri di Formazione’ che in realtà sono unicamente dei ‘diplomifici’, che certificano attività di formazione non svolta o svolta secondo criteri che nulla hanno a che vedere con gli standard qualitativi dichiarati. E’ un momento storico che richiede, ancor più che in altri tempi, competenza, preparazione, strategie intelligenti e adattive per tutelare il lavoro e incentivare l’occupazione. L’alta formazione, quella di qualità, come l’asseverazione, sono un reale investimento per le aziende, e opereremo affinché questa sia una consapevolezza generale, così come opereremo per portare alla luce del sole certi meccanismi tanto radicati quanto deleteri per l’economia e lo sviluppo del territorio”.

“ Siamo sempre in prima linea nel sostenere le iniziative e le realtà produttive del nostro territorio – che si va sempre più definendo ‘marsicano’ nell’ambito regionale, con tutte le peculiarità che ciò indica – in grado di incentivarne la ripresa e lo sviluppo”, ha voluto rimarcare il sindaco Giovanni Di Pangrazio, intervenendo al convegno, “ Solo creando e valorizzando la sinergia tra enti e soggetti produttivi, al di là ed a prescindere dagli steccati ideologici e di mero schieramento politico, possiamo sostenere l’onere di una crisi tanto lunga, e tanto costosa in termini di posti di lavoro e sacrifici, come quella che si sta vivendo sul piano nazionale, e ridare slancio alla nostra economia. Possiamo farlo, dispiegando questa sinergia attraverso l’attuazione di progetti di valore, di cui saremo parte attiva”.

Dinanzi alla qualificata e gremita platea sono intervenuti, con la neo presidente CO.N.A.P.I. L’Aquila, Rosa Pestilli: l’avvocato Franco Colucci, presidente dell’Ordine degli avvocati di Avezzano; Minichiello Basilio, presidente CO.N.A.P.I. Nazionale; l’avvocato Giuseppe Fontanarosa, giuslavorista, vicepresidente CO.N.A.P.I.; il dott. Francesco Blasini, presidente dell’Ordine dei consulenti del lavoro dell’Aquila; la dott.ssa Alessandra Luccitti, responsabile Formazione “Gruppo Sicurform”; la dott.ssa Ornella Petillo, vice segretaria confederale UGL; il dottor Egidio Sangue, vicepresidente C.d.A. Fonditalia; il dott. Pietro Vivone, consulente d’impresa – consigliere nazionale EBINART; Francesco Gallipoli, presidente dell’associazione “Giovani consulenti del lavoro” dell’Aquila.